5 buoni motivi per valorizzare le NEWS del tuo Sito Web

valorizzare-news-sito-web

5 buoni motivi per valorizzare la sezione NEWS del tuo sito periodicamente

Per aumentare le visite e la clientela e vendere di più devi COMUNICARE CON I TUOI CLIENTI.

E per farlo ti viene in soccorso questo articolo nel quale ti voglio svelare alcuni segreti del perché è importante metterlo in pratica. Inoltre, vestendo anche i panni da imprenditori, ti dirò in quale modo potrai sfruttare il WEB.

Partiamo dal concetto che devi comunicare DIRETTAMENTE al tuo pubblico, proprio come stiamo facendo noi, con chiarezza e senza mezzi termini.

Ormai dovresti saperlo che la comunicazione è importante per qualsiasi attività commerciale e COMUNICARE ti permette di far sapere esattamente quali sono le tue particolarità e i tuoi pregi.

Utilizzare il WEB poi ti permette di parlare in modo informale e senza barriere come se stessi con uno dei tuoi clienti all’interno della tua Attività.

Questo capisci che è un enorme VANTAGGIO per tutti noi utenti e soprattutto PER TE!

Non mi stancherò mai di ripeterlo, ma costantemente sentiamo persone che ci chiedono come poter incrementare le visite al loro sito web.

Anche tu se sei arrivato fin qui è perché vuoi raggiungere lo stesso obiettivo.

Ecco perché mi sono deciso di mettere giù questo breve vademecum “guida” con i principali consigli da realizzare subito per poter ingaggiare clientela nuova ed avere così vendite più alte.

Aggiornare costantemente il tuo sito web da un esperto blogger o da un collaboratore oppure direttamente tu, è uno sforzo che ripagherà sicuramente nel tempo. Lo sò che non è facile! Anche noi nel nostro piccolo facciamo fatica.

Questa sezione infatti viene spesso sottovalutata dalle aziende, ma dev’esserci assolutamente per poter arrivare a comunicare efficacemente con il pubblico.

Una nostra cliente di un centro estetico inizialmente scettica a questo proposito alla fine ha capito dell’importanza di dedicare qualche ora a settimana per aggiornare la sezione news del suo Sito Web.

Adesso la sua attività, anche grazie a periodiche promozione, stà ottenendo un numero maggiore di clienti!


Analizziamo in dettaglio quali sono i 5 BUONI MOTIVI per VALORIZZARE le NEWS del tuo sito web:

1.  il sito web aggiornato è molto più apprezzato da Google

2.  stimola gli utenti a tornare a visitare il tuo sito con più frequenza

3.  permette di condividere ogni settimana NEWS, informazioni, materiale sui vari canali social e questo produce maggiori visite al tuo sito

4.  in più, se le news sono fatte bene, ti portano a scalare la hit sui motori di ricerca con determinate parole chiave e quindi ottieni un miglior posizionamento SEO

5.  dai modo a tutti i tuoi clienti di far sapere facilmente tutto quello che fai e le ulteriori novità sulla tua vetrina web in ogni momento

Sei d’accordo che in fondo non sono così inutili e che li avevi sottovalutati?

Capisco che forse ti stai già chiedendo “..ma cosa posso scrivere?” visto che effettivamente non hai nuove news.


TI CONSIGLIO ANCHE QUESTO:

Per pubblicare un articolo o una news nel tuo sito web non è necessario che effettivamente accada QUALCOSA DI NUOVO!

Vedila come se il tuo sito sta raggiungendo adesso un certo numero di visitatori al giorno e finalmente ti viene data l’opportunità unica di comunicare con loro ogni settimana!”. GRANDIOSO!!

Ancora convinto di non aver nulla da dire? …Pensaci.

Sicuramente se una persona entra per la prima volta nella mia attività,  penso a cosa mi piacerebbe fargli sapere subito?

E sicuramente se ho qualcosa di interessante e particolare da offrire tra i miei servizi e/o prodotti che nessun altro ha e vorrei poterlo spiegare meglio ai miei potenziali clienti: come posso comunicarlo e valorizzarlo a questo punto?

Oppure, se c’è una categoria di potenziali clienti che non avevo considerato fino ad ora e che invece, adesso, vorrei poter raggiungere; posso farlo utilizzando semplicemente la sezione NEWS del mio sito web?

Come vedi ti ho già fornito altri 3 OTTIMI CONSIGLI per poter pubblicare degli aggiornamenti sul tuo sito web, non sprecarli! :)

Te ne offro un altro ancora che ti sembrerà banale e che io e i miei collaboratori ci siamo resi conto che purtroppo non è molto seguito e che invece è molto più efficace di altri:

  • butta giù SUBITO una serie di argomenti che riguardano la tua attività, fanne almeno 5, e che nelle prossime 5 settimane svilupperai e approfondirai. Vedrai che in  1 ora avrai realizzato ottime basi per poter pubblicare 5 nuovi articoli nelle prossime 5 settimane e avrai risparmiato 5 ore che sarebbero finite al vento se ti fossi messo alla scrivania per 15 minuti a pensare su cosa scrivere da adesso e nei prossimi venti giorni, non arrivando a concludere nulla.

Bene, direi che ti ho dato degli ottimi spunti e consigli per iniziare sin da subito a valorizzare la sezione NEWS del tuo sito web. Mettili in pratica ora!

Seguici per avere ulteriori approfondimenti su questo argomento.

Inoltre ti consiglio di dare un’occhiata alle regole fondamentali e ai 10 errori da evitare nella creazione di siti web, così potrai avere maggior preparazione prima di iniziare a realizzare un sito web.

O se vuoi, approfondisci le tecniche sul miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Se vuoi avere altri suggerimenti o consigli pratici e specifici per il tuo sito web, contattaci senza impegno attraverso la nostra sezione contatti.

Cercasi Freelance per sito web

CERCASI-FREELANCE

Cercasi un freelance per realizzare sito web

E’ la formula per trovare nuove opportunità di guadagno e clienti. Anche le regole in questo campo sono molte. Seguire la tua passione non è semplice se non dai uno sguardo intorno. In questo articolo capirai perchè.

La rete conquista sempre più utenti e il cercasi freelance con contest creativi per il web crea sempre più rapide opportunità. Ma devi saper conoscere come districarti nella ragnatela di siti e sfruttare i migliori servizi web senza disperdere energie e tempo.

Nel nostro settore come avrai potuto notare il cercasi freelance per creare un sito web, sviluppare e-commerce e realizzare loghi e grafiche personalizzate, è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Ma anche la stessa richiesta di servizi web ha visto una continua crescita.

Se pensi che su scala globale un report del McKinsey Global Institute indica che l’11% dei lavori nel settore dei servizi può essere effettuato anche da remoto, la direzione tracciata è molto chiara.

E molti professionisti web, fra cui specialist SEO, sviluppatori e web designer, hanno preso la palla al balzo per specializzarsi notevolmente e creare nuove forme professionali ‘digital’ per emergere, in un contesto molto rapido di scambio di servizi e di ricerca clienti.

Naturale che questa competizione è tutto a favore delle aziende e degli utenti che si sono trovati costi e tempi di realizzazione dei servizi web di molto ridimensionati.

E contestualmente si moltiplicano nuove opportunità nel mondo del crowdsourcing e del web marketing con professionisti intraprendenti e start up innovative.

Sei un freelance? Ecco i siti ‘crea lavoro’

In tale contesto non poteva mancare lo sviluppo di siti internet che offrono ad utenti e a liberi professionisti del web maggiori opportunità di business.

Di seguito mettiamo a tua disposizione un elenco di questi principali “virtual sourcing” validi dove puoi trovare pubblicati progetti da realizzare, che può essere la creazione di un e-commerce, la realizzazione di una app, lo sviluppo di un plug-in per wordpress, grafiche e loghi aziendali, ottenendo cosi visibilità e più possibilità di crescita, con proposte attinenti alle tue specificità e più vicine alle tue professionalità. La tua bravura e il tuo portfolio determineranno il tuo successo.

I migliori freelance e i web tools on line

Quello più conosciuto per incontrare numerosi professionisti ma molto competitivo attualmente è il sito di freelancer.com  che permette di pubblicare progetti e concorsi all’interno della community, dando la possibilità di incontrare clienti interessati a realizzare progetti web e concretizzare discreti guadagni.

Anche twago.it è un altro valido supporto che aiuta a trovare esperti e aziende in tutto il mondo, nei settori developer, design e traduzione di contenuti,  in grado di mettere in contatto chi vuole proporre la propria professionalità ed esperienza con chi ha un’idea da sviluppare, ma non le conoscenze tecniche ed informatiche per realizzare il progetto web.

Freelancersitalia.it, il più giovane d’età, è anch’esso un utile strumento social di scambio tra ricerca e offerta di nuovi clienti in Italia, che si contraddistingue dagli altri perché non chiede in cambio nessuna commissione al momento sul progetto da realizzare; il cliente ha la libertà di scegliere a chi affidare il progetto e di continuare la collaborazione anche fuori dalla piattaforma.

Infine per ultimo, ma non per questo meno efficace, è addlance.com piattaforma in grado di fornire in varie categorie, interessanti proposte di progetti web con i relativi budget stabiliti dal cliente. Parte una sorta di asta e il miglior professionista si aggiudica il lavoro, senza corrispondere nessuna commissione al portale.

Grazie a queste web-community ed alle numerose iniziative in rete, non dovrai più scrivere il solito annuncio nei classici siti di ‘trovo-lavoro’ pieni di ‘cercasi freelance per sito web’.

Entrando in contatto con ognuna di queste piattaforme potrai far crescere da solo la tua esperienza e il tuo business.

Se hai letto fino in fondo sicuramente sei interessato anche ad approfondire sui costi servizio seo e tutti i segreti sui principali errori da evitare nella creazione siti web.

E se la tua passione e intraprendenza non finisci qui, seguici e facci sapere la tua opinione e il tuo parere o semplicemente condividendo il nostro lavoro e impegno con i tuoi amici.

Yoast SEO: aggiornamento versione con plus di leggibilità

yoast-seo-versione-aggiornata

Yoast SEO per wordpress: ultimo aggiornamento della versione con analisi della leggibilità del testo

Prendiamo spunto dal recente aggiornamento di Yoast SEO (vers. 3.6) per parlarvi di questo utile plugin che permette di automatizzare la tecnica SEO on-site di un sito web il cui core è il CMS più utilizzato: WordPress.

In particolare la versione gira bene senza problemi su diversi siti testati con  versione 4.6.1 di WordPress. Se vuoi puoi controllare la compatibilità di WordPress con Yoast per la tua versione seguendo le istruzioni in fondo pagina.

A dire il vero poche settimane prima della vers. 3.6 è stata rilasciata una precedente release, la 3.5 che ha aggiornato alcuni aspetti importanti in particolare per  chi utilizza la versione free di Yoast SEO.  E anche ora che stiamo scrivendo questo articolo Yoast è in aggiornamento con il rilascio della vers. 3.7.1 come potete vedere andando nel changelog del plugin più noto per la SEO.

Yoast SEO versione 3.5: aggiornamento e migliorie introdotte

E’ stato notevolmente migliorato il pannello lato admin per una ampia fruibilità delle impostazioni SEO, come anche la  creazione automatica della sitemap del sito web ora più funzionale e in linea con le impostazioni personali dell’utente per pagine impostate a “noindex”. E’ stato aggiunto anche il supporto in lingua tedesca. Aggiornamento eseguito anche per il markup dei dati strutturati in JSON LD. Migliorato poi il supporto per generare i tag canonical delle tassonomie (per le categorie) e naturalmente corretti alcuni bug.

Quali sono le novita’ di Yoast versione 3.6?

Chi già utilizzava il plugin Yoast SEO free, nelle precedenti versioni, non vi sono alla fine grosse modifiche con il rilascio di questo aggiornamento. Per chi utilizza la versione “premium” abbiamo visto l’introduzione di nuove funzionalità.

Ecco in dettaglio quali sono le nuove migliorie inserite:

  • configurazione guidata Yoast per le nuove installazioni di WordPress: utile per gli utenti young, meno per che effettua un export delle configurazioni da un sito già ottimizzato per sfruttarle in un nuovo sito.
  • nei siti che hanno multi utenze adesso è stata perfezionata la possibilità di customizzare meglio quale componente di Yoast visualizzare per tutta l’utenza ad esclusione di admin, (come visionabile nell’immagine sotto) dove adesso tra i vari tab del pannello SEO, si torva il nuovo targato Features, sul quale è possibile attivare e disattivare l’azione per OnPage.org, le configurazioni avanzate del Meta Box e il bottone in alto, nella barra del menù di accesso rapido a Yoast SEO;

yoast-seo-aggiornamento-versione-3

Inoltre per chi opta per la versione premium Yoast di SEO, è stata aggiunta la possibilità di gestire dal meta box delle pagine/articoli/categorie le seguenti funzionalità:

  • analizzare fino a un massimo di 5 parole chiave con il SEO Content;
  • vedere la preview del contenuto, se in condivisione su Facebook e Twitter;
  • fare redirect 301 per url modificati;
  • chiedere immediato supporto dal team di Yoast

il tutto opzionabile attraverso un nuovo tab verticale contrassegnato dalla stella viola di Yoast .

Per concludere

Yoast plugin è in costante evoluzione in base alle mutazioni delle regole base SEO come abbiamo visto. E il suo team sta facendo un ottimo lavoro di aggiornamento continuo per fornire versioni del plugin sempre più performanti e funzionali, pur mantenendo la versione free affiancata alla versione premium, al fine di fornire da un lato un utile strumento per chi si avvicina al SEO come neofita, e più raffinato ed evoluto per il SEO Specialist.

E’ chiaro che questo plugin Yoast SEO è fondamentale per ottenere ottimi risultati di visibilità per entrambe le figure, soprattutto abbinato alle tecniche SEO di successo svelate nel nostro articolo specifico sul Santo Graal all’interno di queste pagine per un buon posizionamento sui motori di ricerca.


Se hai esperienze o consigli da aggiungere per aiutare i lettori di questo articolo, o anche critiche costruttive, siamo ben lieti di ricevere il tuo consiglio attraverso il form qui.


Se invece ti è stato utile l’articolo e vuoi premiare il nostro lavoro e il nostro impegno condividilo con i tuoi amici e conoscenti, te ne saremo grati.


Creare sito web gratis? Scopri il vero risparmio

creare-siti-web-gratis

Come valutare la scelta giusta per creare un sito web gratis o a basso costo

Se stai cercando una risposta al modo più efficace per creare un sito web economico in modo da raggiungere il tuo pubblico on-line, adesso ci sono molte possibilità alla portata di tutti.

In questo articolo trovi la risposta sui reali vantaggi e svantaggi per te che sei agli esordi oppure se hai un’attività e vuoi creare il tuo nuovo sito web in grado di sfruttare tutte le potenzialità della rete, così da dare finalmente visibilità ai tuoi prodotti-servizi e ottenere clientela nuova.

Analizziamo insieme quale scelta adottare.

Soluzioni gratis on-line: i dubbi di questa scelta al microscopio

Oggi effettivamente si sono sviluppate in rete moltissime piattaforme di servizi web gratuiti in grado di avvantaggiare chi intende realizzare un “prodotto web” senza l’ausilio della mano esperta di un professionista o agenzia web e potendo fare a meno anche di uno bravo web designer.

La scelta di creare un sito web a costo zero (in realtà “quasi zero” e più avanti nell’articolo ti spiego il perché) tramite queste piattaforme risulta la soluzione più comoda e conveniente se hai tanto tempo libero da dedicare e se non hai un vero progetto di vendita online o business che richiede risultati immediati e, in definitiva, se non hai la possibilità nemmeno di investimenti economici da affrontare in partenza.

Ma la valutazione iniziale da fare, anche e soprattutto dietro il consiglio di esperti, va vista nell’ottica di quale obiettivo vogliamo ottenere e come è necessario affrontare il progetto per creare il proprio sito web di successo.

Le ricadute della soluzione “sito web gratis”, sfruttando piattaforme di questo tipo, sono dover far fronte a tutta una serie di attività e di impiego di tempo da dedicare, nonché capacità teorico-pratiche di base che se alla lunga non sono coltivabili e sostenibili si rischia di fare un flop o dover abbandonare dopo poche settimane la fattibilità di questa soluzione.

Non pensare che sia un banalissimo lavoro di assemblaggio di qualche immagine piazzata qua e la in una pagina, e che le descrizioni o i testi possano essere copiati anche spudoratamente e senza dare un nesso logico e coerenza al tutto. Si è vero che alcuni di questi siti si incontrano tutt’ora on-line, ma la domanda è: “Quanto effettivamente ti sei soffermato all’interno di essi e se, una volta raggiunti, ne hai tratto un’esperienza positiva di navigazione?”Conosco già la risposta che stai per darmi, te la risparmio. Ragionare in quest’ottica aiuta ad entrare in profondità con ciò che si aspetta il tuo pubblico.

Inoltre la cosa fondamentale per far ottenere traffico e visite al proprio sito web ancora prima di creare le pagine web è la conoscenza delle tecniche SEO basilari (meta tag, meta description, title, contenuti in ottica SEO, ecc.), la cui applicazione è condizione necessaria e non indifferente affinché l’attività di marketing inizi a realizzare effettivamente i suoi frutti, indispensabile per il successivo raccolto redditizio del tuo business web.

Se sei carico di buoni propositi e ben disposto al sacrificio, ecco alcune delle soluzioni che ti permettono di creare un sito web da solo: Wix, 1and1, Jimdo, Weebly, 1minutesite, Altervista, e tante altre.

E qui trovi anche una guida utile dei 10 errori da evitare nella creazione siti web.

Una volta registrato e attivato il tuo account, sappi che dovrai dedicare al tuo nuovo sito web diverse giornate di sviluppo per la messa on-line e dopo la creazione, per i primi mesi, gran parte del tuo tempo per essere raggiunto dal tuo pubblico tramite social network, campagne AdV e marketing promozionale sui canali più efficaci.

Sito web gratis: tutti i pro e contro

I vantaggi di utilizzare un servizio di creazione siti web gratis considerabili all’inizio sono:

  1. Costo dominio gratis
  2. Costo di realizzazione quasi nullo (a parte l’onere del proprio tempo impiegato)
  3. Semplicità di realizzazione

Gli svantaggi che si presenteranno una volta attivato il sito possono essere:

  1. Velocità di caricamento delle pagine web (da non sottovalutare)
  2. Realizzazione Contenuti, Immagini, Video e Grafica a proprio carico
  3. Nessun servizio SEO e Posizionamento sui Motori (per alcune soluzioni web gratis, come ad esempio 1and1, Jimdo, Weebly o Wix, ecc.)
  4. Personalizzazione tema del sito vincolata a layout preconfigurati
  5. Scarsa assistenza tecnica
  6. Ospitare annunci adv e banner sul sito, eliminabili solo con iscrizioni “premium”
  7. Mancanza di funzionalità per la Creazione Siti Web Responsive (per alcune piattaforme)

Dunque il vantaggio di risparmiare nel creare un sito web in quest’ottica si traduce in definitiva in perdite più importanti in termini di visibilità, visite, affidabilità, contatti e clientela nuova, facendo emergere tutti i reali difetti di un servizio web gratuito per siti meno professionali.

Pensiamo solo all’assenza della funzionalità Responsive che comporta la penalizzazione di non poter raggiungere quasi la metà del potenziale pubblico che oggi utilizza internet da smartphone, tablet e altri devices, che alcune piattaforme ancora non forniscono nell’offerta del loro servizio, creandoti un danno di visibilità e credibilità enorme per l’immagine della tua azienda.

Inoltre i template statici che non si adeguano alle caratteristiche di mobile friendly per agevolare la navigabilità dell’utente sono oramai considerati fuori dai giochi anche dai motori di ricerca come Google, che da oltre un anno e mezzo penalizza chi non si è “adattato alla soluzione user friendly”.

Se non l’hai ancora fatto leggi l’articolo sulla necessità di creare siti web responsive se hai intenzione di intraprendere la soluzione fai-da-te.

Facciamo anche un rapido calcolo sul piano economico per avere tutti gli elementi utili.

Quanto costa realmente creare un sito web “gratis a prima vista”?

Prendendo in considerazione i servizi di realizzazione siti web online più diffusi, vi sono comunque delle spese da affrontare.

I più conosciuti offrono il servizio hosting gratuito, altrimenti questa voce quantificabile in 25/30 euro all’anno, rientra tra le spese.

Poi diversi richiedono dei canoni che generalmente si aggirano sui 15 euro al mese per svincolarsi da alcune blindature ed ottenere una personalizzazione minima, senza banner, con servizio gestione email aziendale (per negozio on-line in versione premium e a seconda dei servizi aggiuntivi richiesti si sale anche a 40 euro/mese).

Il prezzo sembra conveniente se lo guardiamo nel breve termine.

Ma se facciamo una proiezione nei primi anni di utilizzo, ad esempio considerando i costi per 3 anni di abbonamento siamo già ad una spesa di 540 euro, cifra del tutto ragguardevole se confrontata con l’affrontabile investimento dei costi di creazione siti web professionali base qui esposti, o affidandoti a sviluppatori professionisti di una web agency di Milano o sul mercato, in grado di creare il tuo sito web realmente professionale in modo eccellente e completamente personalizzato.

Se poi proseguiamo con il servizio web in abbonamento naturalmente oltre ad avere un sito che non è nostro a tutti gli effetti, il costo lievita ulteriormente. 

Sito web professionale a basso costo

Minimo investimento iniziale maggiore affidabilità

In definitiva possiamo dire che offre maggiori vantaggi e più credibilità creare un sito web professionale a costi contenuti e certi.

Inoltre vista l’esperienza acquisita attraverso la gestione di nostri siti web, si ha sempre la possibilità di fare delle implementazioni o modifiche valutabili in termini di spesa e convenienza in qualsiasi momento.

Se sei alla ricerca di una soluzione veramente efficace per avere un sito web di qualità e completamente SEO Oriented per posizionarti su Google e in grado di raggiungere il tuo potenziale pubblico più velocemente, rivolgiti prima ad una delle tante web agency molto concorrenziale che sicuramente ti può offrire servizi e siti web qualificati e di buon livello.

Oltre ad avere la sicurezza di un sito web altamente professionale, potrai contare anche sull’ausilio di qualcuno di fiducia che ti segue in ogni momento e soprattutto ricevere assistenza continua anche gratuitamente.

Per ogni esigenza il nostro consiglio pratico quindi è di sentire la voce di un esperto professionista del settore prima di partire e richiedere sempre una consulenza o preventivo gratuito.

Inoltre se non sei sicuro delle voci esposte nel preventivo della tua web agency di fiducia, puoi rivolgerti a noi e inviarci la tua specifica richiesta senza impegno. Contattaci qui.

Saremo lieti di aiutarti e di consigliarti al meglio per risolvere il tuo specifico problema e offrirti un supporto ulteriore gratuito.

In questo modo potrai anche conoscere i nostri tecnici e ottenere maggiori informazioni e chiarire contemporaneamente ogni aspetto che ti appare dubbioso.

In più se stai già lavorando per creare un sito web gratis, siamo ben lieti di darti una mano e fornirti altri consigli pratici ed utili per completare il tuo progetto web di successo, mettendoti a disposizione e senza alcun impegno la nostra esperienza e il nostro supporto tecnico professionale.

Conta su di noi per fare la tua scelta sicura e conveniente!


Se hai esperienze o consigli ulteriori da offrire per aiutare i lettori di questo articolo, o anche critiche costruttive, siamo ben lieti di ricevere il tuo supporto attraverso il form qui sotto.


Se invece ti è stato utile l’articolo e vuoi premiare il nostro lavoro e il nostro impegno lasciaci un ringraziamento o condivisione, te ne saremo grati.


 

Google Analytics: la verità sui dati inaffidabili

stop-spam-referral-analytics-slide

Google Analytics, ghost referral e finte visite

Se anche tu stai per utilizzare Google Analytics per analizzare la tua affluenza al sito web allora è bene che tu legga questo articolo per porre rimedio ai ghost referral.

Dato che nel web c’è un sacco di disinformazione su come eliminare queste visite fantasma, questo articolo aggiornatissimo fa al caso tuo.

Probabilmente ti sarai accorto di un fenomeno molto strano nella tua dashboard: la presenza di una lista di indirizzi sconosciuti.

Si tratta di falsi referral dei quali è opportuno liberarsene!


Quali sono i falsi referral Google Analytics?

Per intenderci, vai nel pannello Report Google Analytics, nella sezione Referral.

evitare_referral_spam

Guarda la lista degli url che si presenta ai tuoi occhi.

Alcuni di questi referral visitano molti siti come:

  • free-share-buttons.com
  • voxility.com
  • comcast.net
  • virtua.com.br

ma potresti trovare altri referral con url sconosciuti.

Adesso devi sapere che per te ci sono due news: una cattiva e una buona.

La cattiva notizia: il tuo sito è attaccato da referrer Spam su Google Analytics

La buona notizia: qui sotto abbiamo la soluzione per eliminare questo attacco

Il  referrer Spam (o falsi referral) è tutto il traffico URL che proviene da altre sorgenti web fraudolente, attraverso bots che vengono registrati da Google Analytics come traffico normale.

Per bots (l’abbreviato di robots), si intendono software o programmi automatizzati che viaggiano in rete per rilevare, analizzare e prelevare informazioni e contenuti presenti nel world wide web; impiegati per la maggior parte alle dipendenze dei motori di ricerca, permettono di processare queste informazioni e restituire il posizionamento del sito web nei risultati organici.

Fra questi bots, si possono trovare spam bots creati a scopo ingannevole e fraudolento appunto per:

  • falsare il traffico del sito web
  • rubare indirizzi e-mail
  • memorizzare i contenuti del sito web
  • rilasciare malware e virus
  • estorcere falsi click (detti anche click fraud)

I bots quindi, in base alle loro caratteristiche e a come vengono utilizzati, si dividono in bots buoni e bots cattivi.

Un bot “buono” è quello di Google chiamato Googlebot che attraversa il nostro sito per eseguire la scansione e indicizzare il contenuto della pagina web su Internet.

Di solito un bot buono giustamente visita il sito di rado, mentre quello cattivo si presenta molto più spesso all’interno delle pagine web per catturare tutto quello che può, senza troppi filtri e criteri di qualità.


Come trovare i bot cattivi

Una volta entrato nel tuo account di Google Analytics:

  • selezionare un periodo medio lungo da un mese (o un anno), se le visite al sito sono consistenti, ed accedere al report con le visite Referral (Acquisizione > Tutto il traffico > Referral)
  • poi ordina il report sulla Frequenza di Rimbalzo in modo decrescente oppure con FdR uguale a 100%; controlla i domini emersi e gli eventuali domini di primo livello simili (ad esempio: www.dominio.com, 123.dominio.com, xxx.dominio.com, ecc.)
  • infine imposta i Referral che hanno frequenza di rimbalzo pari al 100% ed un numero alto di visite (ad esempio: più di 10), in modo da filtrare nell’elenco quelli che appariranno fra i bot cattivi rispetto le reali visite di utenti interessati effettivamente ai contenuti.

Nella tabella qui sotto ti mostriamo i risultati di quelli che sono sicuramente i Bot cattivi, perché questi non hanno motivo di linkare al sito analizzato e tempestarlo di visite (soprattutto con una Frequenza del 100% di rimbalzo).


ATTENZIONE!! Non entrare in quei siti per nessuna ragione! Questo è il loro scopo per catturare la tua attenzione e infettare il tuo hardware con malware e virus.


Come eliminare i falsi referral da Analytics

Per eliminare i ghost referral da Google Analytics puoi attivare due opzioni.

  • soluzione immediata: è quella di utilizzare questo sito che funziona direttamente on-line, valido soprattutto per siti snelli e semplici. Il servizio è offerto gratuitamente e ti crea dei filtri in automatico per gli spam in circolazione.
  • soluzione diretta: seguendo passo passo i punti nella guida qui sotto per porre rimedio in sole 3 semplici mosse.

Google vs Referral, cos’è cambiato negli ultimi mesi

Il problema dei ghost referral e dei riferimenti fasulli in Analytics è cambiato molto negli ultimi tempi.

A partire da dicembre 2014 sono giunti attacchi da ilovevitaly che ha trovato il modo di intercettare il codice di monitoraggio di Google Analytics tramite una falla nel sistema del nuovo protocollo di misurazioni Google, senza arrivare direttamente alla fonte, cioè il tuo sito web.

Successivamente, all’inizio del 2015, si è unito anche ranksonic al party messo in atto da ilovevitaly, andando a visitare e analizzare i nuovi domini tramite il sistema di Google Analytics.

In tutto questo Google si è mosso? Secondo gli esperti sta correndo ai ripari per rimediare alla falla. Non se ne sente parlare in giro perchè si rischierebbe di mettere i malintenzionati nelle condizioni di agire in tempo con altre “azioni truffa” a danno del grosso lavoro dei tecnici di Mountain View per cercare di risolvere il problema nel sistema di protezione del protocollo di misura di Google. Stiamo a vedere!!


Soluzione ai referral spam di Google in 3 semplici mosse

Eccoci all’azione.

STEP-1

Entra nel pannello di “Amministrazione” di Google Analytics.

Crea una nuova vista nel tuo pannello di Google Analytics senza eventuali filtri. In questo modo ti crei una nuova vista non filtrata.

Step-1

A questo punto crei una nuova vista di “test”  e applichi qui i tuoi filtri per vedere l’andamento del traffico del sito, passando allo step successivo.

STEP-2

 A questo punto devi cliccare su “+Nuovo Filtro” (vedi immagine sotto).

Step-2

STEP-3

Ora è possibile configurare il nostro filtro per Escludere i Referrals che abbiamo trovato e che non vogliamo vengano presi in considerazione per le nostre analisi pulite sui dati Analytics.

Scegliamo un nome a caso da dare al filtro, nel nostro esempio l’abbiamo chiamato apposta “Spam-Referral”.

Step-3

Appena più sotto, trovi il pulsante “Tipo Filtro”  (ved. immagine sotto); qui devi scegliere l’impostazione “Personalizzato” e poi Escludi. Infine nel Campo Filtro impostiamo “Sorgente Campagna“.

Step-3-1

Qui non resta che inserire il Pattern Filtro, corrispondenti alle regole che permetteranno di bloccare i spam referral appena questi tenteranno di accedere al sistema di Google Analytics.

Qui sotto indichiamo tre pattern che abbiamo individuato più frequenti, così è possibile impostare già 3 filtri, ognuno con il seguente pattern:

Pattern-1

videos-for-your-business|success-seo|rankscanner|doktoronline.no|adviceforum.info|video–production|sharemyfile.ru|seo-platform|justprofit.xyz|127.0.0.1|nexus.search-helper.ru|rankings-analytics.com|dbutton.net|o00.in|wordpress-crew.net


Pattern-2

semalt|anticrawler|best-seo-offer|best-seo-solution|buttons-for-website|buttons-for-your-website|7makemoneyonline|-musicas*-gratis|kambasoft|savetubevideo|ranksonic|medispainstitute|offers.bycontext|100dollars-seo|sitevaluation|dailyrank 


 

 

Pattern-3

fast-wordpress-start.com|top1-seo-service.com|^scripted.com|uptimechecker.com|uptimebot.net


 

In questo modo avrai escluso i domini “spammosi” dalle tue statistiche Google Analytics!


 

LEGGENDE DEL WEB E CATTIVI CONSIGLI

  • La frequenza di rimbalzo di Google Analytics non va ad influenzare il posizionamento del tuo sito su Google;
  • La soluzione di modificare il file .htaccess con regole script per eliminare i referral spam non serve a nulla.

Se hai consigli o vuoi commentare questo articolo con il tuoi suggerimenti, o anche qualche critica costruttiva, siamo ben lieti di ricevere il tuo supporto.


 

Se invece ti è stato utile l’articolo lasciaci comunque un ringraziamento o condivisione, te ne saremo grati.


 

 

Servizi SEO: quanto costa..?

Servizi SEO: quanto costa se fatto bene?

servizi-seo-quanto-costa

Finalmente oggi affrontiamo l’argomento servizi SEOquanto costa e tutti i principali consigli per evitare fregature e stare alla larga da chi vende promesse sul posizionamento naturale che non otterrai mai.

Sicuramente se sei arrivato qui è perché fin ad ora non ti hanno detto tutto sulle giuste tecniche SEO e come risparmiare centinaia di euro per un servizio SEO di indubbia qualità, e professionalmente valido ed efficace.

Sia che tu abbia una attività a Milano o provincia che stai cercando di rendere visibile grazie ad un buon servizio SEO per il tuo business online e che ti permetta di incrementare vendite e clientela nuova attraverso il tuo nuovo sito web, sia che tu voglia essere un perfetto ‘specialist SEO’ nel campo Web Marketing, è arrivato il momento di comprendere come poter quantificare i principali costi per fare SEO in modo corretto.

Noi oggi vogliamo aiutarti a farlo!

Scopriamo subito insieme tutto quello che c’è da sapere sui servizi SEO.

Partiamo dalle parole:

  • ottimizzazione SEO

  • posizionamento SEO

  • indicizzazione SEO

  • fare SEO

  • content strategy SEO

  • SEO oriented

  • servizi SEO

  • SEO specialist

le avrai sentite tutte in ogni salsa.

Non sono altro che tutti quegli aspetti legati alla attività SEO, combinazioni di automatismi e manualità svelati già nella nostra guida i segreti e le strategie per la SEO di successo, e che messi insieme permettono di ottimizzare il sito web e posizionarlo al meglio all’interno dei motori di ricerca, di modo che digitando alcune parole chiave come risultato possa apparire nei risultati organici della SERP (Search Engine Result Page) in prima pagina il tuo sito sopra quello del tuo concorrente. Fin qui tutto semplice.

E più è alto posizionamento e più il sito web ottiene maggiore traffico di nuovi clienti e visite.

Saprai anche che posizionare un sito web nella SERP significa anche centrare oltre 200 fattori di ranking con precisione ‘chirurgica’, di cui la stragrande maggioranza tenuti in segreto per peso e importanza da Mr. Google.

Starai pensando allora, si chiarissimo, tutto già scontato. Bene, andiamo dritti al sodo e alla domanda iniziale.

Ma quanto costa realmente il servizio SEO?

Ovviamente come tutti i servizi web anche questo ha un suo costo. Ed è un costo che ha il suo peso economico variabile soprattutto in termini di tempo da dedicare e del tipo di consulenza richiesta per ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Questo in quanto gli interventi attuabili sono molteplici. E potendo scegliere, è bene valutare insieme al cliente se è necessario realizzare uno o tutti i seguenti interventi per un servizio SEO puntuale e il più completo possibile.

Il SEO essenziale

I punti più importanti per valutare se un’offerta è seria devono comprendere almeno:

1. analisi sito web da posizionare per struttura e contenuti (valida per realizzare nuovo sito web o verificare traffico sul sito web esistente)

2. analisi delle parole chiave più performanti per categoria-settore di appartenenza

3. individuazione e definizione della strategia SEO base

4. strutturazione e ottimizzazione dei contenuti SEO Oriented

5. verifica dei risultati e affinamento processo di ottimizzazione

 

servizi-seo-quanto-costa

Servizi SEO in dettaglio

#1. analisi sito web

Fare l’analisi preliminare del sito web è il focus di partenza per valutare la migliore strategia da adottare per il posizionamento sui motori di ricerca del proprio sito internet.

Qualsiasi professionista o agenzia web nella prima fase di avvio del servizio SEO dovrà necessariamente analizzare il sito e la sua struttura, l’eventuale tecnologia e piattaforma di realizzazione (CMS WordPress o altro), l’eventuale presenza di parole chiave posizionate (se si tratta di sito già online) in funzione dei servizi web o prodotti offerti, i link interni ed esterni associati e la pertinenza e qualità dei contenuti delle pagine che compongono il sito.

#2. analisi delle migliori parole chiave

L’analisi delle parole chiave più performanti legate al settore-categoria di appartenenza e nello specifico ai prodotti e servizi offerti è assolutamente fondamentale per valorizzare al meglio la strategia di orientamento SEO del sito web e dei suoi contenuti da ottimizzare per il miglior posizionamento e la visibilità del sito sui motori di ricerca.

Analytics di Google è il primo strumento indispensabile, ma come lui oggi ci sono davvero tanti altri strumenti online utilizzabili per capire su quali keywords puntare le fiches vincenti per arrivare alla strategia SEO oriented di successo.

Quando sentite parlare di keyword, si tratta di frasi formate in genere da tre-quattro parole, al massimo sei parole (queste dette a coda lunga), cioè piccole frasi chiave di senso compiuto che comunemente vengono utilizzate dagli utenti per ricercare informazioni sui motori di ricerca.

In questa fase il professionista SEO grazie al calcolo KEI (Keyword Effectiveness Index) – Indice di Efficienza più produttivo – riesce a stabilire quali fra l’elenco di queste piccole frasi selezionate risulterà la parola chiave più efficace e più performante per ottenere traffico naturale di visitatori in target per la tua attività commerciale.

#3. studio e definizione della strategia SEO

In base alla fase precedente, fatta l’individuazione delle keywords efficaci, si va a pianificare con uno schema ben preciso, tutta l’attività da compiere per ottenere il progressivo miglioramento in termini di posizionamento del sito web analizzato.

E’ la fase in cui si progetta e struttura la vera strategia da realizzare per andare a mettere in pratica l’attività di SEO, definendo i macro contenuti che dovranno essere migliorati e quelli nuovi da creare tenendo presente quanto definito nella guida Google per un buon posizionamento SEO: le regole base dei motori di ricerca e fare in modo di rendere tutto più coerente ad esse e in chiave ottimizzazione sito web per il servizio richiesto.

#4. strutturazione e ottimizzazione dei contenuti SEO oriented

Qui si racchiude tutto il lavoro pratico di stesura e creazione dei nuovi contenuti del sito web, comprendendo tutta l’attività di realizzazione dei testi, risorse per infoprodotti, pagine, articoli di blog, immagini adattate al linguaggio SEO e tutto quello che dovrà essere pubblicato, compresa la creazione della link building interna.

#5. verifica dei risultati e affinamento processo di ottimizzazione

La verifica dei risultati permette di stabilire in modo puntuale l’andamento della strategia dei servizi SEO attuati sul sito internet in esame e gli obiettivi raggiunti in un intervallo di tempo definito, generalmente valutabili dopo alcuni mesi dall’avvio della consulenza SEO.

In questo modo, se tutto il lavoro è stato messo a segno in maniera precisa dal SEO specialist, i risultati raggiunti dovranno corrispondere alle previsioni e il sito sarà nelle giuste posizioni attese.

Se invece quanto fatto si discosta dalle previsioni, in base a tale scostamento, sarà necessario rivedere la tattica SEO e procedere di nuovo dal primo punto, continuando di questo passo nell’operazione di affinamento della strategia di posizionamento naturale del sito web.

servizio-posizionamento-sui-motori-300x225

Preventivo servizi SEO a Milano

Come abbiamo visto il servizio SEO non è una scienza esatta, in quanto non esistono regole precise valide per tutti i tipi di consulenza richiesti e per tutti i tipi di business messi sotto osservazione.

Essendoci una parcellizzazione delle attività da compiere in tutti gli aspetti visti fin’ora, diventa inoltre estremamente complicato fornire uno standard di costi degli interventi SEO visti in dettaglio.

Per farlo è possibile solo monetizzare dei costi orari medi che si aggirano sui 35 euro/h, stimati sulla base dell’esperienza fatta e in linea con quanto analizzato nel mercato di riferimento e per consulenti SEO e agenzie web specializzate.

Qualche azienda strutturata arriva a chiedere anche cifre per servizi SEO da tre a quattro zeri e se i preventivi poi ti vengono proposti da agenti di vendita invece che da un professionista SEO che ti realizzerà realmente il servizio è facile pensare che farai fatica ad essere ricevuto e ascoltato in fase di realizzazione degli interventi richiesti. Valuta bene quindi a chi affidi la gestione del SEO per una consulenza da 10.000 euro al mese.

Per darvi un’idea le richieste di un servizio SEO in questo momento devono sensibilizzarsi alla reale possibilità di investimento delle PMI.

Per cui per esperienza, se vi hanno preventivato servizi SEO che vanno da 250 euro a 750 euro al mese sono allineati alle cifre medie che rientrano nella norma della nostra agenzia web per questo settore.

Per noi conta molto di più portare al successo il sito web del cliente e i suoi obiettivi.

Il nostro ritorno economico è un fattore secondario che in questo servizio passa in secondo piano in quanto vale molto di più la soddisfazione e il passaparola dei clienti soddisfatti.

Per risposte concrete l’attività SEO del vostro sito non deve essere inferiore al medio termine di 6-12 mesi, se si parte da zero.

Chiedete una analisi del vostro preventivo e confrontatelo con quanto costa fare SEO con la nostra web agency prima di firmare un accordo definitivo e investire il vostro budget per la gestione del servizio SEO con chiunque.

Scrivici tramite la nostra sezione contatti per risolvere qualsiasi dubbio, oppure raccontaci la tua esperienza ricevuta con i servizi SEO e le offerte per essere di aiuto a chi sta cercando un buon servizio SEO e quanto costa lasciando un commento qui sotto. Grazie!

 

SEO DI SUCCESSO: ECCO IL SANTO GRAAL

seo-di-successo

SEO di successo: come raggiungere il Santo Graal per creare siti web primi su google?

Realizzare un sito web è ormai alla portata di tutti (o quasi), ma avere un sito web di successo è un privilegio di pochi. Si sente spesso parlare di SEO, SEM, Web Marketing, posizionamento e ottimizzazione, ma siamo certi di sapere di cosa si tratta e soprattutto come mettere in pratica la strategia e la teoria?

Cerchiamo di scoprire insieme i segreti più nascosti per poter affermare con tranquillità di avere un sito web e soprattutto… di successo!

Analisi SEO, la base del calice prima di tutto!

Fare analisi SEO significa prendere in considerazione due aspetti tecnici principali: SEO on-page e SEO off-page. Il primo riguarda tutte (o quasi) le pagine che compongono il sito web, il secondo si riferisce a tutte le connessioni esterne al sito e che sono collegate ad altri siti web. Ma entriamo più nel dettaglio.

L’ottimizzazione SEO on-page agisce direttamente sul codice, sui contenuti e sulla struttura della pagina consentendo di incrementare l’efficienza del sito nel medio e lungo periodo e garantendo il miglioramento dei tassi di conversione. Deve essere studiata con accuratezza e precisione.

Se fatta con criterio la SEO Optimization varrà per sempre, e il traffico organico sarà maggiormente targettizzato rispetto al tema del sito e non si incorrerà in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

Un consiglio davvero prezioso: curate i contenuti del vostro sito! Dedicate del tempo alla stesura dei testi ed assicuratevi che siano di qualità. Studiate l’architettura del sito in modo tale da renderlo intuitivo e navigabile, sia agli occhi degli utenti, sia ai robot dei motori di ricerca.

L’ottimizzazione SEO off-page è la chiave che permette di agire su tutti i link in ingresso al proprio sito; non si ha un controllo diretto di questi, ma costituiscono un fattore determinante sulla popolarità e il ranking delle nostre pagine web.

L’aspetto più importante che comprende il numero e la qualità dei link in entrata da altri siti, i cosiddetti backlink: maggiore è il numero di siti che vi citano linkando alle vostre pagine, più sarà alta la posizione del vostro sito nel ranking dei motori di ricerca.

Un bel sito, dal design accattivante, non è sufficiente a posizionarsi in alto! Attenzione però, anche i backlink devono rispettare alcuni parametri, soprattutto di qualità. L’ anchor text migliore deve contenere una parola chiave e non tutti i link in entrata devono avere la medesima keyword. Il link in entrata deve provenire da una pagina con un buon ranking e ben indicizzata. Il tema delle pagine in entrata deve essere attinente con il nostro. Sembrano tante regole, è vero, ma se seguite fedelmente il risultato premierà la pazienza e la costanza nel seguirle.

Posizionamento dei siti web, questione di tempo e tecnica

Per ottenere un buon posizionamento occorre dedicare del tempo alla struttura del sito e al codice stesso. Tempo e giusta tecnica sono gli ingredienti magici per la buona riuscita dell’incantesimo di posizionamento.

Il primo passo da compiere è assicurarsi che l’indirizzo del sito sia rintracciabile sia attraverso directory, sia attraverso motore di ricerca. Una volta suggerito il sito a una directory, questo sarà visitato e valutato da una persona che deciderà la validità o meno del progetto.

La più famosa directory è dmoz e vale la pena spendere qualche minuto per suggerire il vostro sito!

Suggerire il sito a un motore di ricerca, invece, comporta l’analisi dello stesso da parte di uno spider che provvederà a inserire i dati raccolti in un apposito database. A differenza della directory, con lo spider vengono analizzate tutte le pagine del sito (non solo la homepage) e la verifica avviene periodicamente nel tempo.

Oltre a queste due operazioni, occorre dedicare tempo e testa, alla scelta delle keyword: una selezione studiata e ben ponderata delle parole chiave che volete utilizzare per posizionare il sito è la tecnica migliore per ottenere risultati soddisfacenti nel tempo.

Pensate anche a ciò che solitamente gli utenti utilizzando per fare ricerche, non solo parole singole, ma anche associazioni di almeno due parole o a coda lunga! Analizzate i vostri competitor e il mercato in cui il vostro business si colloca. Meglio se ricercate nicchie, piuttosto che ambiti generici che risultato maggiormente complessi da posizionare.

Per sapere quali keyword utilizzare per raggiungere una SEO di successo, potete utilizzare uno dei tantissimi tool presenti in rete.

Come detto poco più su, anche la scrittura del codice ricopre un ruolo strategico nel posizionamento del vostro sito. Dedicare del tempo alla cura e impostazione dei tag è un’azione imprescindibile per ottenere i risultati sperati.

I principali tag da rispettare sono il title, la meta description, l’h1 e l’h2. Il primo consente di identificare con accuratezza il contenuto della pagina (non deve essere differente e discordante, altrimenti si rischia l’effetto opposto, ossia la penalizzazione!); la meta description rappresenta una descrizione breve del contenuto della pagina e deve contenere le parole chiave sulle quali avete deciso di lavorare per posizionare il vostro sito. Infine, non dimenticate di inserire nel codice HTML delle vostre pagine gli h1 e gli h2, ossia titoli e sottotitoli. Siano essi articoli o pagine categoria da ottimizzare, è fondamentale scrivere in ottica SEO e quindi inserendo le parole chiave scelte non solo nei testi, ma anche, e soprattutto nei titoli e nei sottotitoli.

Ottimizzazione SEO?

Principali consigli e suggerimenti

Una volta impostate e avviate le attività di posizionamento, al fine di ottenere una buona ottimizzazione SEO, è necessario monitorare periodicamente il ranking del vostro sito e delle parole chiave scelte, compiendo correzioni in caso di risultati poco soddisfacenti. Inoltre, è fondamentale continuare ad aggiornare il sito con nuovi articoli, sempre redatti e pubblicati in ottica SEO.

Un’eccellente ottimizzazione SEO, è tale solo se non si incorre in alcuni errori. Vediamo insieme i principali.
Va bene ottimizzare, ma senza esagerare! Abusare rischia di penalizzare e annullare ciò che il buon senso porta a fare. Evitare le ripetizioni assidue delle keyword e i title dei link, è il consiglio migliore che possiate seguire!

Progettate e create il vostro sito in modo lineare, facilmente navigabile e intuitivo, soprattutto perché lo spider non indicizzerebbe tutti i contenuti, se questi sono nascosti e articolati. Tenete lontano dalla vostra mente il cloacking: non cercate di imbrogliare i motori di ricerca creando due volte la stessa pagina, la prima inerente al sito, la seconda ottimizzata, volta esclusivamente al miglioramento del posizionamento e nascosta agli utenti.

Stesso discorso per la cosiddetta doorways, che consiste nella creazione di una pagina ottimizzata che viene re-indirizzata ad un’altra pagina! Infine, prestate molta attenzione all’implementazione troppo rapida dei backlinks: migliaia di inbound link in un solo giorno sono molto sospetti e i motori di ricerca penalizzano le tecniche di black-hat!

Se seguirete queste linee guida, i vostri siti web saranno certamente di successo e ben indicizzati!

10 errori da evitare nella creazione siti web

creazione-siti-web-errori-da-evitare-0

Ecco la lista dei principali 10 errori da evitare nella creazione siti web

Oggi affrontiamo in dettaglio i 10 errori più comuni da evitare nella creazione di un sito web professionale. La lista ti aiuta a focalizzare i punti chiave da non sottovalutare per realizzare un nuovo sito web a partire da zero.

Nel web ci sono ancora molti siti che non rispettano queste regole basilari e di conseguenza non ottengono traffico di valore in grado di acquisire utenti in target e visite di potenziali clienti online.

Per questo vogliamo offrirti con questo decalogo la base per poter ottenere un sito web funzionale e fonte di business online.

Attua questi principi e automaticamente potrai sviluppare un nuovo sito web dinamico adatto alla tua attività che ti renderà e che diventerà in breve un supporto concreto per incrementare le vendite e raggiungere competitività nel tuo settore.

Dato chè lo scopo principale nel creare il tuo sito web alla fine è proprio questo, scopriamo insieme quali errori più comuni puoi evitare per costruire un sito web funzionale..

#1 Scelta del nome dominio: il tuo nome in incognito?

Se non hai già un dominio, la scelta del dominio del tuo sito web è fondamentale e dovrà essere curata il più possibile.

Evita naturalmente un nome “incognito” basato sul fatto che suona bene ed è piacevole agli amici oppure perché è la tua ragione sociale già registrata. Anche l’inglese mettilo da parte per ora. Qui capirai il motivo del perché di questa logica.

creare-siti-web-scelta-del-dominio-1c

Devi prediligere parole, verbi all’infinito e nomi comuni adatti alla tua mission da associare anche al tipo di prodotto o servizio o categoria nella quale vuoi far emergere il tuo sito. Sii sintetico e semplice già dal dominio. Prima di partire con la realizzazione del tuo nuovo sito web devi pensare bene al nome da registrare. Più è facile da ricordare meglio è!

La comunicazione efficace inizia sin dalla scelta del dominio del tuo sito web. La sua attenta valutazione concorre a determinare il tuo successo on-line e quindi è bene partire con il piede giusto e curare ogni dettaglio! Abbiamo utilizzato questa stessa strategia per “realizzare siti web” e “creare siti web di qualità” che a noi porta ottimi frutti!

Ricorda inoltre che la localizzazione dell’attività è un fattore importante e ti aiuta ad ottenere posizionamento su Google del tuo sito web in ottica SEO.

Quindi se puoi inserisci anche il nome della tua città nel dominio, come ad esempio: ristoranteilbaffomilano dato che spesso gli utenti eseguono ricerche per località.

Questo lo schema breve che devi utilizzare per la registrazione del tuo dominio:

“nome attività + nome azienda/professionista + città” oppure

“tema del sito + città”

Per quanto riguarda la scelta della desinenza del tipo di dominio primo livello (Top-Level Domain TLD), oltre a dipendere dalla disponibilità libera naturalmente, quelli che interessano a noi sono il .it e il .com. Per altre classificazioni ti rimandiamo alla Lista dettagliata.

#2 Template per il tema del tuo sito: fiuta la beffa

Scaricare un template senza avere prima definito uno studio sulla carta su quali dovranno essere i suoi scopi e quale sarà l’architettura base che conterrà le principali pagine web del tuo sito potrebbe compromettere a priori il risultato e l’obiettivo della tua vetrina web online.

creazione-siti-web-scelta-del-template-wordpress-free

Per dare il giusto focus ai contenuti che vuoi pubblicare ed esaltare le caratteristiche che rendono unico il tuo servizio o prodotto e tutto ciò che vuoi far emergere con il tuo sito web al tuo potenziale pubblico, devi abbozzare la struttura a tavolino e di conseguenza le pagine del menù di navigazione.

Non agire d’impulso e scaricare il primo template che trovi affascinante, sebbene ti possa sembrare il miglior template visto fino adesso.

Il template del tuo sito web merita molto di più di una veloce analisi estetica, in quanto stai decidendo come dovrà essere la base sul quale appoggerà l’anima del tuo futuro sito web.

Non lasciarti fuorviare da temi accattivanti che sono adatti magari ad un’attività di shooting fotografico se il tuo scopo è quello di creare un sito web per il tuo agriturismo biologico; oltre alla tipologia di tema diverso, non considerare la particolare formattazione sarebbe un grave errore per quello che è la sua finalità. Aggiungeremmo inoltre ulteriori problemi legati allo sviluppo e integrazioni con i vari plug-in e codici sorgente.

Consulta in proposito la nostra guida sui migliori template wordpress professionali.

#3 Sito Web Responsive: user experience da incubo!

Rendere fruibile la navigazione da mobile è ormai un imperativo. Un sito web responsive offre più soluzioni e riduce i rischi di non usabilità. Soprattutto dopo che Google l’ha messo nero su bianco quando ha rilasciato il nuovo algoritmo che penalizza i siti web no mobile-friendly.

L’enorme potenziale di un sito web arriva sempre più da traffico mobile, ricordalo d’ora in avanti.

Altro fattore non trascurabile a cui devi fare attenzione è la user experience, cioè le azioni e abitudini definite dalla consuetudine di navigazione e appeal di un sito web. Non considerare il fattore UX rientra fra i più comuni 10 errori da evitare nella creazione siti web: è praticamente impossibile non citarlo tra i fondamenti della scelta del tuo tema moderno.

Scegli una grafica accattivante e adeguata allo scopo di ciò che vuoi comunicare con il tuo sito web responsive!

#4 Colore di sfondo del sito web

Esiste effettivamente una regola su come scegliere i colori giusti per il tuo sito web. Il colore nero o scuro per lo sfondo è da evitare in assoluto dato che è tutta l’area che occuperà la tua pagina, a meno che non vi sia una particolare grafica o uno studio del design del sito web molto accurato per cui sia previsto in abbinamento con immagini a colori chiari o box di contenuti a sfondo bianco al fine di comunicare eleganza e raffinatezza.

Guarda l’esempio di questo sfondo cosi potrai renderti conto tu stesso dell’effetto “spettro” che si crea alla retina umana fissando per almeno 10 secondi il testo.

creare-siti-web-errore-sfondo-neroImmagine tratta da: www.ironicsans.com

Ricorda! Bastano pochi secondi al cervello per fare una prima stima e valutazione del sito web basata sull’istinto ed emozione e rendere un’esperienza piacevole per un visitatore l’accesso al tuo sito web.

Quindi orientati allo sfondo bianco o al massimo accosta non più di due colori, con richiamo a quelli del logo se presente o eventualmente al tipo di servizio e finalità del tuo sito web, tipo verde o blu pastello su sfondo bianco per siti health-care e medical-clinic. Cerchiamo di mettere equilibrio ed uniformità tra i box content, le icone e i pulsanti distribuiti nel sito.

Per scegliere i colori Adob Color CC, prima Adobe Kuler, mette a disposizione questo utile strumento nella definizione schema colori del tuo sito web cosi puoi conoscere i colori complementari, analoghi o composti da associare.

Inoltre hai a disposizione una scelta di palette grafiche predefinita per influenzare positivamente il tuo pubblico di visitatori.

#5 Immagini e video non adatte e di scarsa qualità

Le immagini e i video sono la prima cosa che cattura l’attenzione dell’utente quando atterrerà sul tuo sito web. L’errore principale che si commette nella creazione di siti web è quello di sottovalutare l’importanza di questi elementi.

Le immagini vengono memorizzate immediatamente e un sondaggio le pone al 75% del giudizio di gradimento da parte del popolo di navigatori online.

Quindi evita assolutamente di scaricare immagini e video di scarsa qualità e poco affini a ciò che stai presentando al tuo pubblico. Perché questo è il campanello d’allarme di un sito web non professionale e di contenuti mediocri. A te piacerebbe essere trattato in questo modo? Quindi se hai la possibilità, ti consigliamo di avvalerti di siti di immagini e video professionali per il tuo sito.

Se non vuoi pagare abbonamenti dispendiosi all’inizio per scaricare immagini professionali per il tuo sito web, la buona notizia è che ci sono siti dove puoi farlo gratuitamente. Eccoti una guida completa di 4 siti che utilizziamo per scaricare immagini gratis di alta qualità e libere da copyright.

  • Gratisografhy
  • Pixabay
  • Libreshot
  • Unspalsh

Ricorda quindi che è importante per creare un sito web professionale di curare le fotografie da abbinare ai tuoi testi se vuoi davvero ottenere pubblico in target. Inoltre fai in modo di scegliere belle immagini di alta qualità per aumentare il tasso di conversione e la percentuale di influencer e contatti per il tuo sito web.

#6 Font caratteri: un sito d’impatto senza urti!

Il font caratteri per creare un sito web che non urti il visitatore e sia allo stesso tempo leggibile e chiaro è quello dove l’utente non si focalizza troppo su di esso ma riesce a concentrarsi direttamente sul testo del messaggio.

creazione-siti-web-scegliere-giusto-font-family

Quindi evita assolutamente di utilizzare font caratteri troppo articolati e spigolosi e geometrici. Il lettore deve trovarsi a proprio agio nella lettura. L’Open Sans, il Roboto, Helvetica e Oswald fanno parte di questa categoria. A questi puoi accostare tutta la serie legata alla stessa family font di caratteri.

A questo principio sulla scelta del colore dei font devi rifarti ai colori complementari rispetto i colori di sfondo ed evitare colori accesi e sgargianti tipo fucsia o verde vivo e giallo fluo; piuttosto resta su colori neutri o limitati al massimo a due o tre colori evitando in assoluto di accostare tonalità vicine tra loro e preferendo ove possibile quelle opposte per definire “titoli menu”, “titoli pagine” e “testo per i contenuti”.

Se non hai idea sul colore del font del tuo sito web ti viene in soccorso lo schema base dei colori per sito web e la scelta cromatica di palette associabili già incontrati prima; sfuggi dalla tentazione di infilarti in una scelta poco convincente e inadeguata e al limite utilizza il classico black o meglio ancora il dark grey, senza particolari sfumature o rilievi poco professionali.

Le regole base vincono e convincono sempre su tutte le scelte incerte! Fanne tesoro!!

In questo modo stai sicuro che riuscirai ad ottenere una migliore esperienza di navigazione da parte degli utenti.

#7 Copywriting fuori SEO

Spesso ci capita di vedere siti web dove non vi sono contenuti ma solo immagini che riempiono pagine e pagine intere e le descrizioni sono misere e a volte nemmeno coerenti con quanto è presente nel sito stesso.

Un giorno un cliente ci ha contattato perché il suo sito web non aveva visite e non riceveva traffico. Indovina perché? Effettivamente era impossibile che potesse avere visibilità; seppur ricco di pagine e menù con una ventina di servizi, non aveva nessun contenuto da indicizzare per la SEO. Solo menù e pagine dei servizi infilate una dietro l’altra con qualche foto e due righe di testo. Persino l’homepage era una galleria di immagini con qualche semplice descrizione e frasi qua e la.

 creazione-siti-web-posizionamento-SEO

Non bisogna improvvisare! Esistono precise regole SEO che devi rispettare nella creazione del tuo sito web. Seguile e potrai raccogliere i frutti e avere traffico naturale di potenziali clienti.

Un altra regola importante è non inserire nelle pagine testi romanzati; imposta una giusta logica di fondo ed un obiettivo coerente con il sito e porterai alla fine della lettura i tuoi potenziali clienti senza che se ne rendano conto.

La cura dei testi è importante e scrivere contenuti pertinenti su ciò che si conosce deve avere come intento quello di fornire più informazioni utili possibili ai tuoi lettori. Fallo diventare il tuo principale obiettivo. Alla lunga è uno dei fattori chiave che paga per una strategia vincente.

Se proprio non hai tempo da dedicare per mettere insieme “tecnica content SEO” e “giusto copy” per creare contenuti web pertinenti ed efficaci, lascia pure un tua richiesta attraverso il form qui sotto; avrai la nostra piena disponibilità e supporto per il tuo progetto web.

Senza una strategia SEO Optimization e il sostegno dei contenuti di valore un sito web non verrà mai indicizzato nei motori di ricerca e un sito web che non è in grado di ottenere posizionamento sui motori di ricerca è un sito che non verrà mai raggiunto dai potenziali clienti.

Creare un sito web inutile per il tuo business è frustrante e demotivante soprattutto se i risultati tardano ad arrivare.

#8 Errori di leggibilità: lo spazio ti uccide

Un errore a cui non si da molta importanza è non dare la corretta armonia fra gli spazi.

Il giusto design professionale del sito web deve deliziare la vista del lettore, mettendo equilibrio fra elementi pieni e vuoti che devono comporre il layout.

Gli spazi vuoti devono creare aria ed armonia con il resto del contenuto testuale.

Anche le immagini devono essere a loro volta ben distanziate dal testo in modo da offrire chiarezza di esposizione e ordine rispetto la struttura e la parte dedicata ai contenuti da leggere.

Evitare quindi di scrivere tutto il contenuto testuale di fila senza dare i giusti interspazi e le precise interlinee.

creazione-siti-web-errori-di-leggibilità

Lasciare al contrario ampiezza fra i vari elementi significa guidare il tuo visitatore alla fine della tua pagina in modo chiaro e comprensibile senza rendere la lettura un gesto innaturale e illeggibile nell’insieme.

L’eleganza e l’ordine accompagnano sempre il lettore nella call to action in modo naturale (come vedrai nel punto successivo) e fanno si che il tuo visitatore approfondisca la conoscenza del tuo sito web, desiderando di essere sempre aggiornato e coinvolto nelle tue pubblicazioni.

#9 Il tuo nuovo sito web: la prova del 7 con amici

Un test segreto che devi assolutamente fare con i tuoi amici e che non devi in nessun modo fallire è la prova del 7, perché permette in sette secondi di testare la capacità ed efficacia del sito web. E’ sufficiente infatti mostrare un’anteprima del tuo sito web ad un amico o collega che non lo conoscono per soli 7 secondi e poi nasconderla. Dopodiché chiedete sempre al vostro amico cosa ricorda di ciò che ha visto, se rammenta di cosa parla e qual’era la finalità comunicativa della vostra web page.

creazione-siti-web-errori-da-evitare-00

Se ha memorizzato solo immagini o elementi di poco conto, ma ha trascurato l’obiettivo principale che avevi impostato attraverso il contenuto e la relativa call to action, significa che la finalità del tuo design layout non ha superato la “prova del sette”.

Questo sistema è utilissimo, soprattutto fatto con più persone di tua fiducia, e ti permette sin da subito di verificare l’efficacia del tuo sito web ed evitare di mettere on-line uno strumento non in linea con l’obiettivo desiderato.

#10 Call to Action: – invasione + azione

L’invito all’azione tramite la CTA è importante come e anche di più della grafica e degli altri punti visti fin’ora. Per ottenere i risultati prefissati di un sito web professionale devi costruire al massimo una e una sola call to action. Segui questo fruttuoso consiglio. Sfuggi dalla tentazione di infilare in modo disordinato più di una azione utente “diretta” o “indiretta” perché è stato studiato che quando una persona viene invitata a compiere diverse azioni il suo cervello si pone in una situazione di autodifesa e questo la mette nelle condizioni di non compiere nessuna fra le cose alla quale è stata sottoposta e sollecitata.

Per cui se desideri effettivamente che i tuoi visitatori una volta atterrati su una tua pagina lascino i loro contatti allora devi progettare e predisporre una sola pagina esclusivamente per l’iscrizione alla tua newsletter, corredandola con un video di presentazione di quello che darai, oppure offrendo ad esempio in cambio un ebook guida dai contenuti unici ed esclusivi su come guadagnare on-line che ti garantirà la loro approvazione.

Fai in modo che ogni pagina del tuo sito web sia dedicata ad una sola azione utente.

Ciò porterà ad avere un maggior seguito di pubblico e fan che ti vorranno seguire rispettosi del tuo lavoro come hai fatto tu con la loro “query intent” – intenzione di ricerca – una volta che ti hanno raggiunto, altrimenti avrai un sito perdente in partenza, stanne sicuro!

In conclusione

Solo se avrai la pazienza e costanza di mettere in atto in modo adeguato questa guida sui 10 errori da evitare nella creazione siti web, potrai crearti la base per ottenere un sito web di successo.

Solo con la tua forza di volontà e questa guida sarai in grado di muoverti anche se non hai mai provato a sviluppare un sito web da solo.

Allaccia la cintura, stai per partire verso il successo!

Facebook: eCommerce gratis per guadagnare online

Facebook: eCommerce gratis che aumenta il tuo business?

facebook-crea-negozio-ecommerce-gratis-0

Crea in 5 minuti il tuo negozio Facebook ecommerce gratis!

Oggi vogliamo svelarti un semplice trucco per aprire un negozio eCommerce gratis online su Facebook. Da quando siamo nel mondo del web marketing abbiamo visto come molti neoimprenditori e piccoli esperti di marketing con poco investimento hanno fatto la loro fortuna grazie alle potenzialità offerte da Facebook. Questo e gli altri social più diffusi hanno impresso una evoluzione nel modo di fare marketing e sono sempre più determinanti e floridi di opportunità su come far fare ricchi guadagni online. Parecchie sono le novità introdotte da Facebook in questo campo. Vediamole nel dettaglio.

Seguendo questo metodo potrai avere a disposizione uno strumento indispensabile per vendere i tuoi prodotti online con un sistema semplice e automatizzato.

Trasformerai la tua pagina facebook in pochi minuti in un negozio elettronico senza spendere un solo centesimo.

Prima di iniziare dobbiamo partire con l’abc di Facebook e creare una pagina per il tuo E-shop. Fai attenzione a non confonderti con l’account personale perché non si tratta della stessa cosa.

Ecco come creare la pagina Facebook eCommerce gratis online

Ecco i passaggi per creare una pagina aziendale su Facebook:

  • collegarsi al sito Facebook
  • cliccare sulla voce: crea una pagina per una celebrità, gruppo o azienda, sotto il pulsante iscriviti
  • scegli fra le varie sezioni quella con Marchio o prodotto
  • seleziona la categoria alla quale appartiene il prodotto da vendere dal menù a tendina
  • inserisci il nome del marchio o del prodotto da vendere online e accettare le condizioni cliccando su Inizia, fondamentale scegliere bene il nome della pagina su Facebook, vale come la regola per essere raggiunti prima sulla ricerca di facebook
  • a questo punto ci viene chiesto di accedere con un account facebook personale in modo da collegare la pagina ad una persona fisica per diventare amministratore della pagina, se non ne abbiamo uno dobbiamo creare un nuovo account Fb
  • confermiamo la nostra iscrizione a facebook attraverso la mail che riceviamo sull’indirizzo associato nella creazione

Perfetto, a questo punto ci verrà chiesto di associare un conto bancario. Non dobbiamo fare altro che associare il conto Paypal.

Associa il conto Paypal e l’applicazione mobile Facebook eCommerce gratis

Adesso dobbiamo installare l’applicazione gratuita payvment di ecwid. Con questa app sei in grado così di gestire il tuo negozio eCommerce online su Facebook. Non dovrai fare altro che seguire le istruzioni. E’ semplice e intuitivo e consente di avere il tuo negozio eCommerce gratis online anche da mobile, con la gestione del catalogo elettronico dei prodotti e del magazzino. Potrai monitorare tutti gli acquisti e i click degli utenti e creare coupon sconto per incentivare l’acquisto dei tuoi prodotti. Per ogni acquisto vedrai la somma direttamente sul tuo conto paypal associato.

Guadagna con la tua pagina Facebook eCommerce free

In questo modo dovrai concentrarti solo sulla qualità dei post da pubblicare sulla pagina facebook in modo da aumentare le visite e il traffico web. Consigliamo di scrivere post inerenti ai tuoi prodotti. Fai in modo che riguardino non solo il link al prodotto da vendere.

Alterna anche la pubblicazione di post sui pregi in modo da esaltarne caratteristiche positive. Devono essere in grado di risolvere un problema reale per l’utente. Coltiva e mantieni la tua pagina sempre aggiornata con consigli utili. Cosa molto utile, puoi anche implementare le visite e i like con lo strumento Ads grazie alle proficue campagne facebook ADV e i segreti per aumentare la lead generation.

Acquisisci un po’ di dimestichezza ed esperienza nel campo SEO e trasformerai la tua pagina Facebook e-Shop per realizzare un vero e proprio business store da rendite mensili a quattro cifre.

Non ci resta che augurarti allora buon business con il tuo nuovo eCommerce gratis online!!

Temi WordPress gratis: i migliori professionali

Temi wordpress gratis: ecco i migliori template professionali

I migliori template gratis e modelli grafici professionali che ti permettono di avere vita facile nella creazione siti web di qualità, con temi completamente responsive li trovi facilmente raccolti e raggruppati per tipologia di settore in questo articolo che la nostra Web Agency Milano ha voluto mettere a tua completa disposizione. E’ semplice scegliere e selezionare il tuo modello da installare, visualizzare la demo del template e scaricare gratuitamente il tuo tema wordpress preferito.

Ma prima di scegliere quale template utilizzare per il sito web devi sapere che..

Esistono template per qualsiasi tipologia di attività con centinaia di modelli. La scelta è assolutamente vasta.

Una volta definita la funzionalità e gli obiettivi che caratterizzano il tuo sito web (blog, sito web professionale, sito e-commerce, landing page, ecc.) non ti resta che selezionare quello più adatto alle tue esigenze. Potrà sembrare semplice e immediato ma prima di farlo devi sapere alcuni importanti aspetti per scaricare definitivamente il tuo template.

Inoltre, prima di scegliere il tuo template dovrai dare un occhio in giro alla tua possibile concorrenza e prendere nota di quello che ti colpisce per il suo stile e per la sua grafica. E per il fatto che sarà tra i primi siti ben posizionati nei motori di ricerca naturalmente. Questo è un approccio allo scopo di valutare un modello di template sul quale basare lo sviluppo del tuo sito web in chiave SEO. Attenzione, non stiamo dicendo di copiare i contenuti degli altri tuoi competitor; sarebbe una pessima idea, oltre ad ottenere penalizzazioni Google, ma semplicemente per studiare, confrontare e trarre fonte d’ispirazione per il tuo progetto web da realizzare.

Il tuo tema wordpress sarà il design che vestirà il tuo sito web. Quindi prenditi tutto il tempo che serve per scegliere quello definitivo adatto allo scopo.

Una parentesi è d’obbligo. Lodare WordPress, già fatto da altri blogger ed esperti, è oramai superfluo, visti gli anni che ha alle spalle in tema di CMS (Content Management System) per la gestione siti web e innumerevoli plugin e tools configurabili una volta installato il tema, che lo rendono semplicemente la scelta principe. Chiusa parentesi.

In rete potresti trovarti di fronte a tanti temi offerti. Vi sono template da scaricare gratis ideali per pubblicare contenuti sul web e che ti permettono un’ottima gestione del tuo spazio web. Cercando trovi anche template wordpress “premium” da scaricare con costi accessibili a tutti che vanno da 20 dollari a meno di un centinaio, sui quali poi hai la completa flessibilità dei moduli disponibili per la personalizzazione “free” e gestione da “web-vip”, per ottenere il massimo di esperienza su customizzazione completa del tema del tuo sito web.

Come detto, ve ne sono di più svariati e tutti soddisfano appieno qualsiasi esigenza di realizzazione, attraverso modelli suddivisi per tematiche e categoria professionale dai template siti web per magazine, hair style professional, free template web designer e fotografi (photoblog), modelli di temi per dentista e studi medici, liberi professionisti, attività, ristoranti, hotel B&b e di altro genere. Oltre naturalmente i temi gratis wordpress per siti web trovi anche template landing page, squeeze page cattura-traffico e e-shop scaricabili online, ognuno di questi temi con layout accattivante e performante.

Quali caratteristiche deve avere un template efficace prima di tutto?

Fondamentale è poter essere messi nelle condizioni di gestire in completa autonomia il tuo sito web. Si, perché se non pensi dii affidarti alle migliori web agency di Milano o a professionisti del settore dovrai poter accedere direttamente al control panel del tuo sito web per effettuare aggiornamenti o modifiche in completa autonomia. E per farlo serve un modello di template efficace chiaro e semplice da gestire per sfruttarne appieno tutte le funzionalità e potenzialità, e soprattutto senza difficoltà o intoppi tecnici.

Scegliere il miglior template per il successo del tuo sito web richiede tutto il tempo necessario come acquistare una macchina nuova, raccogliendo prima tutte le informazioni, valutazione dei pregi e difetti e soprattutto attraverso i giusti consigli di esperti. Per questo possiamo indirizzarti subito sulla giusta strada per far si che questo determini positivamente il futuro ‘gradimento e appeal’ del tuo nuovo sito.

Tema Wordpress di successo: i 3 principi fondamentali

Sicuramente il tema del tuo sito deve rispondere a:

  1. velocità di caricamento
  2. stabilità dei codici sorgenti
  3. semplicità di design e layout

Questi rappresentano sicuramente i fattori chiave che avrai letto anche in altri articoli. Ma per capitalizzare un template di successo vogliamo darti anche i consigli pratici giusti che altri non ti rivelano, come leggere attentamente:

  1. recensioni e numero di download del template indice di affidabilità 
  2. supporto tecnico e tempistiche di rilascio degli aggiornamenti il template ci guadagna

Considera questi come il buon indice di affidabilità del template scelto. Entrambi offrono parametri di autorevolezza del template che dovrà diventare il nostro layout definitivo di sviluppo del sito web. Il primo perché più professionisti lo utilizzano, alta sarà la sua affidabilità. Il secondo perchè come per la nostra agenzia web, avrai sempre il supporto di qualcuno che ti potrà seguire.

Per non smentire quanto scritto fin ora e mantenere il nostro impegno con un supporto professionale e i giusti consigli nella scelta del miglior template WordPress, forniamo una selezione di quelli che a nostro avviso rappresentano i migliori template sul mercato.

La lista non è in ordine di importanza:

Furnace

tema-wordpress-gratis-professionale

Adatto alla migliore ottimizzazione SEO per agenzia di servizi, questo tema 100% responsive, layout fluido accattivante e di effetto, utile per qualsiasi tipo di business, dalla grafica pulita, permette la creazione di siti per studi e agenzie web service, di ottima qualità anche con possibilità di gestire offerte coupon sconto, affiliate marketing, incorpora tutto ciò che serve per realizzare qualsiasi sito servizio voi offriate.

Clinico

Template-wordpress-studio-medico

Questo tema Themeforest si presta in modo ottimale per la creazione siti web per laboratori clinici e studi medici, con layout 100% responsive, facilità di gestione del tema e flessibilità di personalizzazione fino a 6 colori di sfondo, user friendly per qualsiasi device come Iphone e Ipad, design pulito e esposizione chiara dei contenuti, con possibilità widget per gestione agenda appuntamenti e incorporamento al sito del blog per pubblicare post e news in funzione ottimizzazione SEO.

Sportwear

temi-wordpress-gratis-sportwear

Questo tema wordpress più utilizzati per creare siti web per negozi online sportwear, accessories, abbigliamento e articoli sportivi. E’ facilmente personalizzabile per la sua flessibilità e permette la migliore realizzazione layout homepage con menù navigazione, headers e footers, tutto in multi-formato, la migliore soluzione nata per creare un sito web 100% responsive in chiave SEO e adatto per qualsiasi device. Un dato su tutti oltre 2500 template scaricati prima dell’ultima realese aggiornata rilasciata dagli sviluppatori.

Architecture

template-professionale-studio-architettura-progettazione

Potente template di architettura è ideale per chi si occupa di interior design, studi di ingegneria e progettazione, ottimo per creare siti web luxury con la capacità di ottenere forme pulite e perfette, in grado di concentrare nelle pagine web un design accattivante e d’effetto, senza trascurare le principali funzionalità necessarie a catturare traffico grazie al suo stile unico, personalizzabile, SEO Optimization e completamente responsive per ogni tipo di schermo e modalità di device. Supporta la gestione WordPress template e molti plugin come WPML per creare siti multilingua, Easy Digital Downloads per gestire download di file digitali e bbPress (BuddyPress) per ottenere il massimo delle funzioni social e forum.

Hai trovato il template wordpress adatto al tuo sito?

Se non sei ancora soddisfatto ed hai ulteriori esigenze dove trovare template professionali allora ti consigliamo di cercare in questa lista dei migliori temi professionali premium, che ti permetterà di selezionare in una ampia scelta di oltre 2500 temi fra cui wordpress, joomla, magento e tanti altri, facilmente convertibili in italiano.

Se ti è piaciuto il nostro supporto al tuo lavoro, dato che lo facciamo con passione, premialo con un G+ oppure con il tuo ‘mi piace’ e se vuoi, condividilo con i tuoi amici, questo ci aiuta a offrire altre risorse web gratuite per te e ci consente di migliorare il nostro servizio.

In caso non abbia gli strumenti e la possibilità di creare il tuo sito web in modo autonomo, chiedi alla nostra Web Agency Milano preventivo gratuito senza impegno e sarai ricontattato immediatamente.